Skip to main content Skip to search

#collaborazione

Seminario Sport, Legalità e attività sportive confiscate: il ruolo degli amministratori giudiziari e degli enti pubblici.

L’Istituto “A.C. Arturo Jemolo” ospiterà il 27 marzo 2023, dalle ore 14.00 alle ore 18.30 il Seminario dal tema Sport, legalità e attività sportive confiscate: il ruolo degli amministratori giudiziari e degli enti pubblici. Il Seminario, che fa parte del corso di specializzazione in diritto sportivo predisposto dall’Istituto e approfondisce le conoscenze e le competenze necessarie per operare come giuristi in ambito sportivo, legale e delle attività sportive confiscate, è aperto a tutti ed è gratuito.

Al termine del seminario di studio, i partecipanti saranno in grado di conoscere il ruolo degli amministratori giudiziari e degli enti pubblici nell’ambito delle attività sportive confiscate con un approccio sistematico e interdisciplinare nei campi dell’economia, del diritto, ma anche delle scienze architettoniche ed edilizie in modo da rispondere in maniera esaustiva ad un contesto che, spesso, richiede un bilanciamento del principio di legalità con le esigenze dell’ambito territoriale in cui il professionista è chiamato a operare, contesto che presenta inevitabili peculiarità a seconda dell’area geografica di riferimento.

Il corso di specializzazione in Diritto Sportivo, che ha avuto il patrocinio del CONI, è stato caratterizzato dall’analisi delle novità legislative introdotte dalla riforma dello Sport, con approfondimenti sui decreti attuativi pubblicati e in corso di emanazione; ha affrontato i temi dell’ordinamento sportivo, del rapporto di lavoro nello sport nonché dei contratti di lavoro e le novità introdotte dalla riforma. Durante le lezioni è stata illustrata la professione dell’Agente sportivo, i rapporti di rappresentanza degli atleti e delle società sportive ed è stata sottolineata la figura istitutiva del Manager dello sport. È stato inoltre affrontato il tema della sicurezza dei luoghi di lavoro negli enti sportivi e negli impianti sportivi, l’applicazione del Testo Unico sulla Sicurezza, il ruolo degli ODV e l’adozione dei modelli organizzativi.

Al seminario saranno presenti, come relatori della giornata, la Dott.ssa Arcangela Galluzzo Direttore dell’Istituto A.C Jemolo, l’Avv. Mario Assennato Docente del corso di specializzazione in diritto Sportivo, il Dott. Alessandro Oliva Dottore Commercialista e Amministratore giudiziario, l’Avv. Luca D’Amore Amministratore giudiziario e ricercatore nel settore dell’amministrazione giudiziaria dei beni sequestrati o confiscati.

Saranno inoltre presenti, come docenti per il seminario, il Dott. Massimiliano Monnanni Presidente dell’ASP Asilo Savoia e il Dott. Giovanni Oranges Dottore Commercialista e Amministratore Giudiziario.

Vi aspettiamo fino all’esaurimento di tutti i posti disponibili!

 

Leggi di più

Presentazione del Corso di Alta formazione manageriale per Direttori Generali di azienda sanitaria ed enti del SSN

L’istituto “A.C. Arturo Jemolo” attiva il nuovo “Corso di Alta formazione Manageriale per Direttori Generali di Azienda sanitaria ed enti del SSN”, in linea con la Determinazione della Regione Lazio n. G10498/2022 “Presa d’atto dell’accordo per la realizzazione di corsi di formazione manageriale in ambito sanitario tra la Regione Lazio e l’Istituto di Studi Giuridici del Lazio Arturo Carlo Jemolo”.

Il corso integrativo è prioritariamente, ma non esclusivamente, destinato al personale di Aziende Sanitarie ed Enti del S.S.N già in possesso di un Certificato di Formazione Manageriale, riconosciuto dalle Regioni, ai sensi dell’art. 7 del DPR 484/1997 e degli articoli 15, 16-quinquies del D.lgs 502/92, in corso di validità.

Il Corso sarà valido per il rilascio dell’Attestazione Certificante la Formazione manageriale per l’accesso all’Elenco nazionale per i Direttori generali ai sensi del D.lgs. n. 171/2016.

L’obiettivo è quello di formare Direttori Generali di Aziende Sanitarie ed Enti del S.S.N. ad essere agenti del rinnovamento gestionale, organizzativo ed amministrativo dei sistemi sanitari complessi. Il Corso di Alta formazione si prefigge il compito di accrescere competenze fondamentali prioritariamente riferite alle aree di organizzazione e gestione dei servizi sanitari, di gestione economico-finanziaria, di gestione delle risorse umane e dell’organizzazione del lavoro

Il corso sarà articolato in 2 giornate di formazione settimanali, previste tutti i giovedì pomeriggio ore 14.00/18.00 (4 ore) e tutti i venerdì intera giornata, ore 9.00/13.00 e ore 14.00 /18.00 (8 ore). L’inizio del corso di formazione è previsto, a meno di eventuali imprevisti, a decorrere dal mese di aprile 2023, e terminerà nel mese di giugno 2023.

La precedenza nello svolgimento dell’attività formativa manageriale è data al personale delle strutture presenti nel territorio della Regione Lazio.

Candidature entro e non oltre il 23 marzo p.v., in allegato il bando e la locandina.

Per informazioni sui requisiti necessari per l’accesso al corso di Formazione Manageriale o informazioni didattiche è disponibile la Coordinatrice amministrativo didattica Dott.ssa Angela Lardieri, tel. 06.51686969 – mail – angela.lardieri@jemolo.it con orario 9.30-13.00 tutti i giorni escluso il sabato e festivi.

Per informazioni in merito a procedure di iscrizione e/o pagamento del corso è disponibile la Segreteria Didattica tel. 06.96006942 oppure 06.51686957 – mail didattica@jemolo.it con orario 9.30-13.00 tutti i giorni escluso il sabato e festivi.

Leggi di più

L’Istituto ha ospitato il convegno “La tutela delle vittime di violenza nel diritto italiano”

Si è svolto il 3 marzo, presso la sede dell’Istituto A.C. Jemolo in modalità mista presenza/online, il convegno dal titolo “La tutela delle vittime di violenza nel diritto italiano”, organizzato dal Centro antiviolenza del Municipio IX Roma Eur.

L’evento ha trattato le principali tematiche della violenza, in particolare nei confronti dei soggetti particolarmente fragili e vulnerabili, nelle sue molteplici forme e la relativa attività di contrasto. Ed ha approfondito i riferimenti sul tema della diversità sul piano legislativo per un pluralismo effettivo, avanzando proposte sul tema della prevenzione e su quello dei rimedi contro la violenza domestica avendo sempre, come punto di riferimento, la nostra Costituzione.

Sono stati trattati anche i temi e le azioni concrete relative a interventi sul campo e ai diritti e alle protezioni delle vittime di violenza e, non ultimo, il ruolo dei Centri anti Violenza sul territorio di Roma Capitale.

Numerosi gli interventi dei relatori:

Arcangela Galluzzo – Direttrice Istituto A.C. Jemolo

Teresa Maria Di Salvo – Presidente del IX Municipio

Monica Sansoni – Garante dell’Infanzia e Adolescenza della Regione Lazio

Giancarlo Amato – Procuratore Capo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri

Alessandro Sterpa – Prof. Associato Istituzioni di Diritto Pubblico presso l’Università degli Studi della Tuscia

Marta Mengozzi – Prof.ssa Associata Istituzioni di  Diritto  Pubblico  presso la Seconda Università degli studi di Roma “Tor Vergata”

Emanuela D’Amelj -Volontaria del Centro Anti Violenza Municipio IX Roma Eur

Anna Lisa Scepi – Ente Gestore, Psicoterapeuta

Tamara Temperini – Ed. Professionale, Coordinatrice del CAV

Leggi di più

Nuovo Accordo Operativo 2023 con Roma Capitale

Il 23 febbraio 2023, l’Istituto Jemolo e Roma Capitale hanno siglato l’Accordo Operativo 2023, nell’ambito dell’Accordo Quadro sottoscritto il 19 novembre 2020 ed avente per oggetto “la realizzazione di un progetto integrato per attività di ricerca, studio e formazione specialistica, al fine di promuovere iniziative comuni sui temi della lotta alla corruzione, dell’integrità, della trasparenza e dell’attuazione della nuova disciplina degli appalti”.

Sulla base di tale accordo il nostro Istituto garantirà a oltre 5.000 dipendenti capitolini una formazione superiore alle  200 ore,  in materia di contratti pubblici, antiriciclaggio, accesso civico, contrasto al conflitto di interessi, etica e codice di comportamento, misure di prevenzione della corruzione, responsabilità della P.A. e decreti semplificazioni.

Principali destinatari dei corsi saranno il personale dirigenziale e quello direttamente impegnato nelle aree di rischio, i funzionari ed i sub-referenti addetti ad anticorruzione e antiriciclaggio. Dato il suo carattere trasversale, il progetto formativo potrà poi essere esteso a tutto il personale di Roma Capitale.

I primi appuntamenti del 2023 saranno le 3 edizioni del corso “Gestione del rischio corruzione nei provvedimenti di autorizzazione e concessione”, che avranno inizio il 6 marzo, ed il Webinar “il Procedimento amministrativo e alla legge 241/90”, le cui lezioni inizieranno il 23 marzo.

Ricordiamo che la collaborazione tra Istituto Jemolo e Roma Capitale risale al 2013. Da allora sono stati realizzati oltre 140 eventi formativi (corsi, seminari di approfondimento e convegni) in materia di anticorruzione.

Leggi di più

Il 3 marzo l’Istituto ospiterà il convegno “La tutela delle vittime di violenza nel diritto italiano”

Il 3 marzo l’Istituto ospiterà il convegno “La tutela delle vittime di violenza nel diritto italiano”, organizzato dal Centro antiviolenza del municipio IX Roma Eur

INTERVENGONO

  • Monica Lucarelli – Assessora alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e Pari Opportunità
  • Teresa Maria Di Salvo – Presidente del IX Municipio
  • Monica Sansoni – Garante dell’Infanzia e Adolescenza della Regione Lazio
  • Giancarlo Amato – Procuratore Capo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri
  • Alessandro Sterpa – Prof. Associato Istituzioni di Diritto Pubblico presso l’Università degli Studi della Tuscia
  • Marta Mengozzi – Prof.ssa Associata Istituzioni di  Diritto  Pubblico  presso la Seconda Università degli studi di Roma “Tor Vergata”
  • Emanuela D’Amelj -Volontaria del Centro Anti Violenza Municipio IX Roma Eur
  • Anna Lisa Scepi – Ente Gestore, Psicoterapeuta
  • Tamara Temperini – Ed. Professionale, Coordinatrice del CAV

Per info e programma in allegato la locandina

Leggi di più

Torna il corso super-intensivo per il concorso in magistratura 2023

Per chi vuole diventare magistrato, tra febbraio e aprile 2023, l’Istituto di studi giuridici del Lazio A.C. Jemolo ha organizzato un corso super-intensivo per la preparazione al Concorso in Magistratura ordinaria concentrando l’attenzione soprattutto sul superamento delle prove scritte.

Con 9 incontri on line sulle materie del diritto civile, penale ed amministrativo e 3 prove simulate in aula di 5 ore ciascuna, si potrà affinare la propria capacità di redazione e composizione degli elaborati scritti, con un apposito percorso che indicherà tecniche redazionali sistematiche, lineari, efficaci nella chiarezza espositiva e nella profondità concettuale, tese a perfezionare e migliorare la performance per la preparazione degli elaborati concorsuali.

L’Istituto A.C. Jemolo infatti, coadiuvato da un team di docenti di alto profilo, ha messo a punto una metodologia unica, volta all’apprendimento rigoroso di apposite tecniche redazionali, con analisi e studi di casi, esercitazioni pratiche sui quesiti proposti e approfondimenti degli ultimi aggiornamenti giurisprudenziali e dottrinali.

Le tre prove simulate, effettuate in presenza, al fine di testare anche le capacità individuali allo stress emotivo, saranno oggetto di successive correzioni collettive e/o individuali commentate, e verrà data possibilità ai partecipanti di confrontarsi con i docenti, anche mediante colloqui personali.

Presenta la tua candidatura entro il 31 gennaio 2023 per non perdere quest’opportunità unica.

I posti disponibili sono 50 e la quota di partecipazione, a titolo di contributo spese, è di € 500,00. Come sempre L’Istituto “A.C. Jemolo” riserverà l’ammissione gratuita al corso a 5 partecipanti con reddito ISEE inferiore a € 20.000,00.

La Segreteria Didattica è a Roma in Viale Giulio Cesare, 31 tel. 06.51.68.6957 \ 06.51.68.6947– mail: didattica@jemolo.it con orario 8.30\13.30, tutti i giorni escluso il sabato e festivi.

Per info e domanda di partecipazione consulta il bando in allegato.

Leggi di più

Inaugurata la sede viterbese dell’Istituto “A. C. Jemolo”

Nella giornata di ieri, 28 novembre 2022, presso l’aula magna dell’Università degli Studi della Tuscia, si è svolta la Giornata della Mediazione, in occasione dell’avvio delle attività della sede di Viterbo dell’Organismo di mediazione del nostro Istituto.

Sono intervenuti il Prof. Alvaro Marucci, prorettore dell’Università degli Studi della Tuscia, la Dott.ssa Arcangela Galluzzo, direttrice dell’Istituto “A. C. Jemolo”, l’Avv. Federica Gigli, in rappresentanza dell’Ordine degli Avvocati di Viterbo, il Prof. Andrea Genovese, ordinario di Diritto privato, e l’Avv. Paola Moreschini, vicepresidente dell’Osservatorio sui conflitti e sulla conciliazione.

Nel pomeriggio, alla presenza di numerosi studenti della Facoltà di giurisprudenza, si è svolto un laboratorio didattico realizzato da formatori esperti in mediazione e coordinato dall’Avv. Alessandra Passerini con la collaborazione dell’Avv. Paola Moreschini e dell’Avv. Doriana Chianese. Scopo del laboratorio è stato quello di simulare un procedimento di mediazione con il coinvolgimento diretto di alcuni studenti.

Di seguito alcuni passi tratti dall’intervento dell’Avv. Paola Moreschini:

La riforma Cartabia costituisce un fondamentale momento di passaggio nello sviluppo delle ADR in Italia.

Infatti, il decreto 149/2022 non rappresenta solo un’opera di manutenzione straordinaria delle norme del decreto legislativo 28/2010, che avevano certamente bisogno di essere corrette, modificate, riscritte in modo più chiaro, tenendo conto della giurisprudenza degli ultimi dieci anni. Ma la principale novità è rappresentata da un cambio di prospettiva nel rapporto tra giurisdizione e strumenti di soluzione dei conflitti diversi dal ricorso al giudice. Da un rapporto di ancillarità e subordinazione si è passati ad un rapporto dichiarato di complementarietà tra il ricorso al giudice ed il ricorso agli strumenti di ADR. Una inversione di prospettiva che non solo segna la fine di una sovrapposizione tra l’accesso alla giustizia e l’accesso al giudice, ma che porta a ritenere che ogni conflitto può potenzialmente trovare una soluzione consensuale, salvo che non ci si trovi in una situazione che richiede necessariamente l’intervento del giudice. Il problema non è, infatti, quello di deflazionare la giustizia civile, respingendo o filtrando le domande giudiziali, ma piuttosto di fare un buon utilizzo della giurisdizione. Si tratta anche di garantire forme nuove di giustizia di prossimità, che vuol dire avere sul territorio tante strutture di ascolto e di orientamento delle domande di giustizia, di offerta di informazioni e assistenza per risolvere i conflitti attraverso gli strumenti consensuali, e tanti centri ed enti che offrono servizi di mediazione e di conciliazione.

Per costruire questo nuovo e più corretto rapporto tra giurisdizione e strumenti complementari alla giurisdizione la riforma investe delle risorse economiche, estendendo il patrocinio a spese dello Stato anche alla mediazione e alla negoziazione assistita, dimostrando in questo modo che le risorse per la giustizia non sono tutte destinate al processo ma anche agli strumenti complementari di soluzione dei conflitti.

Inoltre, la riforma scommette sui giudici, che vengono incentivati ad utilizzare maggiormente lo strumento della mediazione demandata, e sugli avvocati, che devono acquisire nuove competenze e una nuova mentalità da negoziatori, e rispettare nuovi obblighi deontologici verso i clienti, come quello di illustrare e saper accompagnare le persone e le aziende nell’utilizzo di tutti i numerosi strumenti ADR.

Leggi di più

Bando aggiornato per l’ammissione al “Corso di specializzazione in diritto sportivo”

L’Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio “A. C. Jemolo”, nel rispetto della Legge Regionale n. 40\87 e s. m.i., pubblica l’avviso relativo al bando aggiornato per l’ammissione al “Corso di specializzazione in diritto sportivo” – CODICE 03CAT22, 

Il corso di specializzazione in Diritto Sportivo, che ha avuto il patrocinio del CONI, sarà caratterizzato dall’analisi delle novità legislative introdotte dalla riforma dello Sport, con approfondimenti sui decreti attuativi pubblicati e in corso di emanazione; affronterà i temi dell’ordinamento sportivo, del rapporto di lavoro nello sport nonché dei contratti di lavoro e le novità introdotte dalla riforma. Verrà illustrata la professione dell’Agente sportivo, i rapporti di rappresentanza degli atleti e delle società sportive e verrà sottolineata la figura istitutiva del Manager dello sport. Si affronterà il tema della sicurezza dei luoghi di lavoro negli enti sportivi e negli impianti sportivi, l’applicazione del Testo Unico sulla Sicurezza, il ruolo degli ODV e l’adozione dei modelli organizzativi.

Le domande di partecipazione al corso dovranno pervenire all’Istituto Jemolo entro le ore 16.00 del 13 gennaio 2023 tramite e-mail all’indirizzo didattica@jemolo.it – utilizzando i modelli allegati al presente bando (Allegato A/C/D/E) per le domande a pagamento/ Allegato B/C/D/E domande gratuite ISEE). In merito alle domande già presentate, le stesse resteranno valide ai fini della graduatoria finale.

L’Istituto Jemolo riserverà l’ammissione gratuita al corso a 5 partecipanti con reddito ISEE inferiore a € 20.000,00. La valutazione sarà effettuata sulla base dell’attestazione Isee e della valutazione dei curricula, che dovranno essere allegati alla domanda.

Agli iscritti presso l’Albo tenuto dal C.O.A. di Roma saranno riconosciuti 20 crediti formativi ordinari dopo la frequenza di almeno l’80% delle ore di lezione.

Per tutte le info fare riferimento al bando allegato.

Leggi di più

L’Istituto Jemolo e Unituscia presentano “La giornata della Mediazione – Riflessioni e simulazione sulla mediazione”

In seguito alla firma del protocollo di intesa siglato tra l’Università degli Studi della Tuscia e l’Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio “A.C. Jemolo” , viene presentata la “Giornata della Mediazione – Riflessioni e simulazione sulla mediazione” che si svolgerà lunedì 28 novembre presso la sede di Santa Maria in Gradi dell’Università di Viterbo.

La giornata, che prevede due sessioni – un seminario la mattina e la simulazione del procedimento di mediazione il pomeriggio – precederà la prevista apertura di una sede dell’organismo di Mediazione presso l’Università di Viterbo, a supporto di quello già attivo presso l’Istituto “A.C. Jemolo” di Roma, a favore della comunità della Tuscia, per la risoluzione di tutte le controversie legali previste e consentire agli studenti dei corsi di laurea nelle materie giuridiche, ed in particolare in Giurisprudenza, di svolgere tirocini formativi curriculari e di sperimentare le diverse forme di ADR previste dalle norme vigenti approvate in sede nazionale, europea e regionale e aprire questo nuovo

L’evento ha lo scopo di introdurre gli studenti dello stesso Ateneo ai contenuti e alle basi giuridiche della mediazione, attraverso l’organizzazione di un Seminario, dalle ore 11.00 alle ore 13.00, e la realizzazione di una simulazione di un procedimento di mediazione con la presenza delle parti, degli avvocati e di un mediatore, dalle ore 15.00 alle ore 17.00.

Di seguito la locandina con programma e relatori.

Leggi di più

Il 29 novembre l’Istituto ospiterà la III Officina della Conciliazione 2022

L’Istituto A.C. Jemolo condivide per l’Osservatorio sui Conflitti e sulla Conciliazione l’invito alla Terza Officina della Conciliazione 2022 dal titolo “Responsabilita’ contabile del funzionario della P.A. in caso di conciliazione.”

L’evento, la cui partecipazione è gratuita, si svolgerà in presenza presso l’Istituto di Studi Giuridici del Lazio “A.C. Jemolo” il giorno martedì 29 novembre 2022 ore 14:30-16,30.

La partecipazione, esclusivamente in presenza, è consentita, con posti limitati nel rispetto della normativa COVID, previa registrazione scrivendo a: osservatorioconciliazione@gmail.com

Saranno assegnati 3️⃣ crediti formativi dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma

In Allegato la locandina con i dettagli dell’evento.

Leggi di più