Per le Mediazioni pendenti presso l’Organismo “A.C. Jemolo” – rinviate d’ufficio (e/o in attesa di fissazione del primo incontro) per emergenza COVID-19 – si comunica che fino al 30 giugno 2020 l’unica modalità di partecipare ad incontri di mediazione sarà quella telematica qualora i procedimenti suddetti presentino caratteristiche di urgenza.
L’Organismo di Mediazione “A. C. Jemolo” metterà a disposizione senza alcun costo aggiuntivo una piattaforma di videoconferenza tramite cui gli avvocati e le parti potranno collegarsi con il mediatore e svolgere la sessione di mediazione nel pieno rispetto della normativa vigente, del “Regolamento dell’Organismo” e del “Regolamento misure di organizzazione dell’attività dell’Organismo di mediazione fino al 30 giugno 2020”.
Si invitano pertanto le parti delle mediazioni pendenti  presso lo scrivente Organismo, i cui incontri sono stati rinviati d’ufficio per emergenza COVID-19, a rendersi parti attive e ad avanzare una richiesta all’indirizzo PEC dell’Organismo di mediazione (organismojemolo@regione.lazio.legalmail.it), qualora avessero l’esigenza (a fronte di documentata dichiarazione di urgenza) di fissare la data di incontro/rinvio della mediazione entro il 30 giugno p.v., dichiarando inoltre di aderite alla trattazione in modalità telematica.
QUALORA NON PERVENISSERO COMUNICAZIONI, GLI INCONTRI (SIA PER LE MEDIAZIONI RINVIATE D’UFFICIO CHE QUELLE IN ATTESA DI PRIMO INCONTRO) SARANNO FISSATI DOPO LA DATA DEL 30 GIUGNO 2020. FARANNO ECCEZIONE CASI ECCEZIONALI VALUTATI DAL RESPONSABILE DELL’ORGANISMO.
Inoltre, si comunica che l’Organismo di Mediazione “A.C. Jemolo” (sede Roma e sede Frosinone) procederà alla protocollazione e fascicolazione delle nuove istanze di mediazione dopo il 30 giugno 2020, salvo ulteriori proroghe dovute alla situazione emergenziale.